Home / Formazione / In Libreria / Aziende storiche operative e silenti. Cambiamento, Evoluzione, Strategia e Rinascita

Aziende storiche operative e silenti. Cambiamento, Evoluzione, Strategia e Rinascita

image_pdfimage_print

Il libro “Aziende storiche operative e silenti” di Emanuele Sacerdote edito da Franco Angeli ci racconta delle imprese che hanno segnato la storia del nostro paese e di come queste possono essere rinnovate o rivitalizzate.

Continuità e cambiamento. Due parole chiave apparentemente contrapposte e inconciliabili, ma dal cui equilibrio e dalla cui dosata armonia ho imparato che dipende la possibilità per un’azienda familiare di coltivare la propria longevità attraverso contesti economici diversi, sapendo interpretare aree competitive spesso sconosciute e soprattutto coniugando stili di governo diversi da parte di generazioni che intrecciano le loro storie individuali, le loro aspirazioni, attitudini, ambizioni”.
Queste le parole di Patrizia Misciattelli delle Ripe, Presidente dell’Associazione Italiana Family Office, autrice della prefazione del libro.

Emanuele Sacerdote prende in esame le aziende storiche, ovvero quelle che vantano di una tradizione acquisita in oltre 100 anni di attività ininterrotta, “in quanto rappresentano il risultato più qualificato per raccontare il supremo traguardo dell’azienda, cioè quello di perdurare nel tempo”.

Centro del suo libro “la prosecuzione, la continuità e lo sviluppo della longevità e della salienza delle imprese storiche”. Il cambiamento diventa così il momento critico da gestire, per mantenere una coerenza col passato ed al tempo stesso progettare lo sviluppo futuro.

Sacerdote delinea due modelli operativi applicati: il primo denominato ReModel, facendo riferimento alle Aziende Storiche operative viventi e pulsanti, ha lo scopo di rilanciare e riposizionare l’azienda secondo nuove logiche e direttrici; il secondo, denominato ReNew, ha la finalità di far rivivere e rinascere le Aziende Storiche silenti , dormienti e decadute.

Aziende storiche operative e silenti raccoglie inoltre interviste ad imprenditori e numerosi casi – trai quali Officine Panerai, Pantofola d’Oro, Riso Scotti, Ermenegildo Zegna, Richard Ginori.
Il secondo capitolo presenta infatti una serie di domande ad alcuni dei protagonisti delle aziende storiche italiane sul tema della longevità.

Cesare Verona, presidente e amministratore delegato di Aurora, lo storico marchio di penne stilografiche, così definisce l’azienda storica: “Le aziende storiche affondano le radici nel passato, vivono intensamente il presente guardando sempre al futuro. Sue caratteristiche sono il lungo periodo di attività, il rispetto dei valori delle tradizioni e della famiglia, il peso delle radici”.

Jacopo Poli, proprietario dell’omonima Poli Distillerie interrogato su come un’azienda storica dovrebbe affrontare i cambiamenti del mercato suggerisce “una volta capito che un determinato modello di business dovrebbe essere modificato per aderire alle mutate esigenze del mercato, l’impresa storica dovrebbe riuscire a rinnovarsi, mantenendo saldi i valori aziendali, ma senza precludersi la possibilità di esplorare nuove strade”.

Tra le raccomandazioni per affrontare meglio il futuro di un’azienda storica Vasily Piacenza, brand manager Fratelli Piacenza S.p.A consiglia di “mantenere sempre la propria coerenza, cercando al tempo stesso di rinnovarsi stando al passo coi tempi” e Pina Amarelli, presidente della Amarelli Liquirizie di Rossano, invita a “partecipare alla vita associativa di associazioni specifiche per confrontare con gli altri le proprie esperienze e crescere insieme, quali Les Hénokies, Museimpresa, L’Unione Imprese Storiche Italiane, Le Dimore Storiche e poi l’Aidaf, il GEEF ed FBN per le aziende familiari”.

Il testo è inoltre arricchito da due interventi relativi agli archivi d’impresa di Andrea Lovati, che ci da alcune indicazione su come e dove recuperare gli archivi d’impresa di aziende silenti (Lovati cita gli Archivi Economici Territoriali, i registri delle Camere di Commercio, enti ed istituzioni tra le quali Il Centro della Cultura d’Impresa, la Fondazione ISEC, La Fondazione Ansaldo e altro ancora), e alle valorizzazioni economiche della Aziende Storiche di Alessandro Panno, secondo il quale “Determinare il valore intrinseco di un’azienda storica operativa o silente significa basare il processo valutativo sulla sequenza di benefici economici futuri che l’azienda sarà in grado di produrre in funzione delle sue caratteristiche specifiche, uniche ed esclusive

Chiude la postfazione di Giuseppe D’Avino, Consigliere Delegato della Strega Alberti Benevento Spa.

Titolo: Aziende storiche operative e silenti. Cambiamento, Evoluzione, Strategia e Rinascita
Autore: Emanuele Sacerdote
Casa Editrice: FrancoAngeli www.francoangeli.it
ISBN:978-88-917-0914-1
Lingua:Italiano

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.