Home / Formazione / Corsi / Al MUDEC – ex Ansaldo – il Master Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali

Al MUDEC – ex Ansaldo – il Master Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali

image_pdfimage_print

Il MUDEC, il Museo delle Culture da poco inaugurato nella ex area industriale Ansaldo di Milano, ospiterà l’8° Master Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali organizzato dalla 24 Ore Business School.

E come c’era stato anticipato alla sua apertura, il MUDEC diventa sede di master per la formazione in ambito culturale. Parte infatti il 27 maggio il master che ha l’obiettivo di formare professionisti del Sistema Arte, con tre grandi focus:

– il mercato dell’arte e tutti i profili professionali in esso coinvolti
– il sistema dei beni culturali e delle risorse museali e artistiche
– il mondo delle imprese private, delle banche e delle fondazioni aziendali e bancarie, sempre più coinvolte attivamente nella valorizzazione e nella promozione dell’arte e della cultura

Durata del Master Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali

Il Master ha una durata di 10 mesi, 6 dei quali saranno svolti in aula in maniera intensiva , dal lunedì alla mezza giornata di venerdì, e 4 in stage presso aziende o enti riconosciuti nell’ambito dell’arte. Tra le aziende che hanno offerto la possibilità di svolgere lo stage all’interno del proprio staff: Accademia di Santa Cecilia, Fondazione Trussardi, Galleria Gagosian, HangarBicocca, Musei Vaticani, Zetema, Skira.

Comitato scientifico e corpo docenti del Master Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali

A garanzia dell’alto livello qualitativo del master è presente un comitato scientifico con nomi ben noti a chi conosce almeno un po’ questo settore, tra questi: Natalina Costa – Amministratore Delegato 24 ORE Cultura, Patrizia Asproni – Presidente Fondazione Torino Musei e Presidente Confcultura, Gabriella Belli – Direttore Fondazione Musei Civici di Venezia, Alberto Garlandini – Presidente Icom Italia, International Council of Museum, Comitato Nazionale Italiano, Alessandro Laterza – Presidente della Commissione Cultura Confindustria.

Le lezioni sono tenute da professionisti affermati in questo settore: chi se non una persona che opera quotidianamente all’interno del mondo dell’arte è in grado di trasmettere le giuste competenze, frutto non solo di preparazione teorica, ma anche di vera e propria esperienza sul campo?

Tra coloro che hanno accettato di condividere le proprie conoscenze con la prossima generazione di operatori dell’arte, troviamo: Alessandro Bollo Responsabile Ricerca e Consulenza Fondazione Fitzcarraldo, Giovanni Crupi Direttore sviluppo Museo della Scienza e della Tecnologia Milano, Luigi Di Corato Direttore Fondazione Brescia Musei, Guido Guerzoni Docente Management dei Beni culturali Università Bocconi, Gianfranco Maraniello Direttore Istituzione Bologna Musei, Stefano Monti Partner Monti & Taft, Antonia Pasqua Recchia Segretario Generale MiBACT, Alessandro Rubini Project Leader del Progetto Distretti Culturali Ideatore e Responsabile iC_innovazioneCulturale Fondazione Cariplo, Michele Trimarchi Professore di Economia della cultura Università di Bologna; tra le testimonianze invece: Anna Boccaccio Responsabile Relazioni Istituzionali BNL – BNP Paribas, Alexandra Andresen Responsabile Organizzazione Mostre Scuderie del Quirinale PalaExpo, Fabio Abate Marketing and Sales Director Skira Editore, Anna Adriani Global PR Director & Chief Sustainability Officer Illycaffé, Pietro Allegretti Managing Director Alef Cultural Project Management, Giorgio Lauretta Amministratore Delegato Ticketone Sistemi Culturali, Magda Marsili Segretario Generale Museimpresa, Claudio Monteverde Corporate Communications & Public Affairs Manager Google e potremmo scrivere ancora ed ancora, perché sono davvero tanti i nomi che si avvicenderanno in aula.

Le materie del Master Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali

Il corso si struttura in 10 moduli, all’interno dei quali si approfondiranno argomenti che vanno dai più classici a quelli più all’avanguardia come: Il mercato dell’arte e gli investimenti in beni artistici, Il marketing e la comunicazione delle istituzioni e dei progetti artistici e culturali, Tecnologia e multimedialità per valorizzare l’arte e i beni culturali, L’avviamento di una start up innovativa in ambito culturale.

Ad integrazione del corso sono previsti laboratori come quello di fotografia, study tour presso fiere d’arte internazionali,  un corso intensivo di 40 ore di Business English, la realizzazione di due project work ed un divertente business game per fare team working coi nuovi compagni di corso e altro ancora.

L’edizione di Roma e le agevolazioni economiche

All’edizione di Milano segue quella di Roma,che partirà giorno 25 novembre 2015. Per chi fosse interessato, facendo domanda entro il 23 ottobre 2015 c’è la possibilità di accedere alle borse di studio, per gli altri forme di rateazione, valide anche per l’edizione di Milano, agevoleranno la partecipazione al corso

Per maggiori informazioni cliccate qui Presentazione Master

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.